Tag Archives: Agricoltura Blu

agricoltura ecoresponsablie

Tecniche agroconservative

Tecniche agroconservative dell’Agricoltura Blu.

Cresce l’interesse per l’Agricoltura Blu di precisione e conservativa. Un interesse che cresce ogni anno e che avvicina anche sotto l’aspetto produttivo ed economico. Ma cosa è l’Agricoltura Blu? Un sistema di produzione integrato di tecnologie agronomiche e mezzi tecnici in grado di aumentare la sostenibilità delle filiere di produzione agricola, attraverso la conservazione della fertilità del suolo, e quella dell’acqua , delle energie, la tutela climatica. Necessarie per l’attuazione sono le tecniche agroconservative.

Consumo del suolo e agricoltura conservativa

Consumo del suolo e agricoltura conservativa

Una delle principali cause  di degradazione del suolo è l’erosione idrica superficiale accelerata nei suoli agricoli, è un fenomeno che si manifesta in modo evidente e con continuità.

ABC dell’Agricoltura Blu

Non manca mai la necessità di ribadire il concetto di Agricoltura Blu, in questo articolo ci soffermiamo con dei brevi cenni e concetti sull’argomento. Ulteriori informazioni al 3348002030 o su info@asmedia.it

Innovazione agricola

Innovazione agricola.
La Agricoltura Blu rappresenta una realtà avanzata ed innovativa diffusa ormai in molti paesi del mondo, in particolare negli Stati Uniti, Brasile, Argentina ed in Australia, interessando una superficie di oltre 100 milioni di ettari. Si tratta di un sistema di gestione agronomica del suolo che ne altera il meno possibile la composizione, la struttura e la biodiversità naturale, così da evitarne la degradazione, l’erosione ed il compattamento. La Agricoltura Blu include la semina diretta/senza lavorazione, con lavorazione ridotta/minima e l’adozione di sistemi colturali di copertura annuale e/o perenne, contrapponendosi alle tecniche in uso nell’agricoltura convenzionale.
L’Agricoltura Blu è quindi in grado di raccogliere la nuova sfida strategica lanciata dall’Unione Europea per contrastare il cambiamento climatico e migliorare la qualità delle risorse idriche.