Nopal. La spremuta delle pale di Fico d’India

Nopal. La spremuta delle Pale di Fico d’India

Questa pianta riconosciuta accademicamente come Opuntia, è ricca di calcio, fosforo, potassio, sodio e inoltre contiene glucidi, componenti nitrogenati, fibre, vitamine dei gruppi A, B, C e K, clorofilla, riboflavina e proteine. Sono molti gli studi e le ricerche che affermano che il nopal (estratto liquido dalle pale di ficodindia) è davvero ottimo per la salute delle persone, poiché aiuta il sistema endocrino, nervoso, immunitario, circolatorio, digestivo e respiratorio.

Inoltre, è molto indicato anche per l’uso esterno ed è utilizzato nella produzione di cosmetici, creme o trattamenti di bellezza sia per la pelle che per i capelli. Sono stati creati anche saponi, shampoo, balsami, gel umettanti, lozioni, pomate, ombretti, ecc. a base di nopal. Nella medicina tradizionale viene usato per trattare le ferite o le bruciature lievi della pelle, come ma anche meglio dell’aloe.

Nopaline e Cladodine dalla pala di nopal per la salute

Oltre che fresco e quindi passato nel frullatore o meglio nell’estrattore, Il succo di nopal può essere consumato in diversi modi: succhi, salse, in polvere, nei dolci, cotto, in insalate, marmellate, zuppe, combinato con cereali, frutta o altri cibi. In cucina il nopal è un ottimo contorno e le sue pale sono così tenere che possono anche essere cucinate marinate, per esempio. È molto popolare anche nei frullati di frutta.

Il Nopaline è il succo filtrato della pala di ficodindia,

aiuta a regolare il colesterolo: grazie agli amminoacidi, la vitamina B3 e le fibre, il nopal previene anche l’eccesso di zucchero nel sangue e la trasformazione dei grassi, per cui riduce considerevolmente il colesterolo “cattivo” e i trigliceridi. Elimina anche gli acidi biliari, che si trasformano successivamente in colesterolo. Migliora il lavoro del colon: grazie ai suoi componenti attivi, aiuta nella prevenzione dell’assorbimento di grassi e carboidrati. Mantiene bilanciato il livello di sangue e aiuta a controllare l’obesità. Potente antibiotico: inibisce o blocca direttamente la crescita e lo sviluppo di diversi batteri. Le pale di nopal vengono utilizzate come cataplasma e hanno effetti benefici per la pelle, sia sulle ferite che in caso di infezioni. Il Nopaline contiene delle fibre che assorbono il glucosio diretto verso l’intestino mantenendo, quindi, questo organo pulito e in condizioni eccellenti.
È un eccellente diuretico: il succo Nopaline si usa per disinfiammare l’apparato urinario e ridurre i dolori ai reni o alla vescica.

Il Cladodine è il succo con le fibre della pala di fico d’india

previene il cancro al colon: il nopal contiene molte fibre dietetiche, solubili e insolubili. Queste ultime assorbono l’acqua e fanno sì che gli alimenti passino più facilmente lungo il tubo digestivo. Inoltre, migliorano la digestione e si incaricano di diluire la concentrazione delle cellule potenzialmente cancerogene nel colon, prevenendo la comparsa di questa malattia. Evita la stitichezza: le fibre contenute nel succo di nopal aiutano la digestione, come abbiamo già detto, e quindi prevengono anche i problemi di regolarità intestinale.
Migliora la digestione: grazie alle vitamine del gruppo B (1, 2 e 3) e C, oltre al calcio, il potassio, il magnesio, il sodio e il ferro. Con il suo potere antiossidante, dà un’ottima protezione contro le tossine ingerite insieme al cibo e diminuisce gli effetti negativi dell’assunzione di alcol o di alcuni alimenti pesanti.
È un alleato contro l’obesità: grazie alle grandi quantità di fibre, aiuta a ritardare il processo di assorbimento degli alimenti e il passaggio degli elementi nutritivi nel sangue, facilitando anche la loro eliminazione. Permette che i liquidi arrivino più tardi al flusso di sangue, aiutando anche a diminuire la cellulite e la ritenzione idrica. Si raccomanda di consumarlo insieme ad altri succhi, come per esempio quello all’arancia: le fibre insolubili che possiede generano una sensazione di sazietà ed evitano di mangiare troppo. Come se non fosse abbastanza, regola anche il movimento intestinale per permettere di evacuare correttamente.

I prodotti Nopaline e Cladodine sono funzionali anche per:

l’arteriosclerosi: questa infiammazione cardiovascolare causata dalla placca dei vasi sanguigni può essere trattata grazie a questa pianta, che è un eccezionale antiossidante e antinfiammatorio. Consumare regolarmente succo di nopal aiuta a prevenire la comparsa di questa malattia.

Regolano il diabete: o meglio, il livello di zucchero nel sangue di chi è affetto da questa malattia. Grazie ai 18 amminoacidi presenti nella pianta, il corpo avrà più energia e la fatica si ridurrà, per cui anche i livelli di glucosio scenderanno. Rinforzano il fegato e il pancreas e aumenta la sensibilità all’insulina, stimolando il movimento del glucosio verso tutte le cellule del corpo.

Rinforzano il sistema immunitario: questo è dovuto al fatto che il succo di nopal contiene molte vitamine, soprattutto dei gruppi A, B e C. Apporta anche minerali e molti amminoacidi che aiutano a eliminare le tossine, disintossicare il fegato e annullare gli effetti nocivi dell’inquinamento, del fumo passivo, i problemi derivati dall’alcol, ecc. I suoi elementi fotochimici aiutano il corpo a difendersi dall’attacco di virus e batteri.

Prevengono i problemi del sistema nervoso: aiuta a rilassarsi, ad avere uno stato d’animo migliore e può anche sconfiggere problemi di depressione o squilibri sentimentali.

Succo di nopal. La spremuta delle pale di fico d’india